Resta qui!

Quante volte mi sono sentito dire queste parole “Resta qui!”

A volte in modo dolce ed amorevole, altre volte in modo diretto, forte, deciso, come se fossero un richiamo proveniente da tempi antichi. Altre volte mi sono sentito dire “Resta qui!” nel silenzio, altre volte ho udito questa frase gridata ai 4 venti … e ancora quante volte l’ho ripetuta a me stesso e l’ho suggerita a tutti coloro che mi circondano, ai miei amici, fratelli, studenti.

“Resta qui!” è la frase più bella che io conosca.

Dapprima crea in te rabbia perché ti accorgi che non sei qui, nelle cose, negli eventi mentre essi accadono. Sei sempre un po’ prima o un po’ dopo, con il tuo pensiero, la tua fantasia, con le tue azioni, con le tue emozioni.

Poi inizi a comprendere la forza del richiamo alla presenza e questa frase diventa immediatamente un’ancora, un appiglio, una speranza. Quando senti “Resta qui!”, ad un certo punto, tutto il tuo essere si risveglia, si riprende, come se ad un uomo assetato venga messo a disposizione un bicchiere di acqua fresca e questa frase diventa un richiamo forte a gustare e a vivere l’attimo presente.

Giardino Zen

Quando senti “Resta qui!” tutto diventa immediatamente nuovo, tutto si illumina e come per incanto il serbatoio della tua vita diventa pieno, colmo, traboccante.

Oggi la frase “Resta qui!” è diventata per me un suono costante, una omm, un richiamo silenzioso ad osservarmi dentro e fuori, a percepire il fluire degli eventi e a osservare come ogni cosa trovi il suo giusto posto in modo naturale, semplice, ordinato.

Quando si inizia a percorrere la Via dell’evoluzione di sé, uno dei primi traguardi da raggiungere è l’espressione della “pazienza”.

“Resta qui!” infatti chiede di manifestare la pazienza, “Resta qui!” ti chiama a fare un respiro profondo, ti propone di lasciare andare le tensioni, di lasciar andare i pensieri inutili e le emozioni negative … e per riuscire a fare tutto questo devi manifestare il dono della pazienza. Si deve avere pazienza per imparare a rilassare in un sol respiro tutti i propri muscoli. Si deve avere pazienza prima di riuscire a lasciar andare pensieri ed emozioni inutili e si deve riprovare, riprovare e riprovare ogni volta, ogni giorno, in ogni attimo, in ogni istante.

Imparate a ricordarvi di voi stessi, imparate a scogliere i nodi dell’ansia, della corsa, della tensione.

Cercate chi vi stimoli ad esercitare l’arte del “Resta qui!”, cercate chi vi ricordi del dono più grande che avete a vostra disposizione, la vostra Vita, e i doni che riceverete con la pratica del “Resta qui!” saranno copiosi, importanti, straordinari e cosi facendo la vostra Vita non sarà più la stessa.

Nuova Opportunità ad agosto 2020
Donati un Tempo, un Luogo, uno Spazio tutto per Te:

Percorso di Consapevolezza Alba e Tramonto

Clicca QUI per scoprire il Percorso di Consapevolezza
Alba e Tramonto

Ad oggi più di 25.000 Persone hanno scelto di ricevere le mie news

direttamente nella propria e-mail

Iscriviti alla mia Newsletter Ora !